Archivi tag: rozzano

WORLDWIDE DANCENIGHT

Ciao, volevo segnalare che per questo venerdì 6 marzo 2009 è stata organizzata una festa con musica a Rozzano presso lo Spazio Aurora.

Il costo è di 6 euro e comprende un buffet oltre alla musica.

start at 21.30:

live show BRAVIRAGAZZI (rock crossover)

dj set FOPPA30MASSIVE (reggae dancehall)

Last Kiss

La scuola è finita, l’estate inizia.
Hai voglia di divertirti, correre, andare lontano.

Lo so.

Ma la tua voglia di vivere è più grande.

Pensaci.

Buone vacanze!

affezionatamente,
Davide Currò
www.davidecurro.it

Last Kiss (Pearl Jam )
“I lost my love, my life that night”
http://www.youtube.com/watch?v=hBGfoOVn4o4

Oh, where oh where can my baby be?
The Lord took her away from me
She’s gone to heaven, so I got to be good
So I can see my baby when I leave this world.

We were out on a date in my daddy’s car
We hadn’t driven very far
There in the road, up straight ahead
A car was stalled, the engine was dead
I couldn’t stop, so I swerved to the right
I’ll never forget the sound that night
The screamin’ tires, the bustin’ glass
The painful scream that I heard last.

Oh, where oh where can my baby be?
The Lord took her away from me
She’s gone to heaven, so I got to be good
So I can see my baby when I leave this world.

When I woke up, the rain was pourin’ down
There were people standing all around
Something warm rollin’ through my eyes
But somehow I found my baby that night
I lifted her head, she looked at me and said
“Hold me darling just a little while.”
I held her close, I kissed her our last kiss
I found the love that I knew I would miss
But now she’s gone, even though I hold her tight
I lost my love, my life that night.

Oh, where oh where can my baby be?
The Lord took her away from me
She’s gone to heaven, so I got to be good
So I can see my baby when I leave this world.

Fotografia del Mondo ORA. (la Pace nel mondo…)

“una città deserta, presidiata dai blindati: l’attività nel porto è sospesa fino a nuovo ordine, i generi di prima necessità cominciano a scarseggiare e chi si avventura fuori di casa cerca di fare scorte. ”
BEIRUT – in questo momento

“dopo 18 anni sono tornati a sfilare, insieme ad 8000 uomini, anche oltre cento mezzi blindati e diversi missili balistici intercontinentali, mentre una trentina tra elicotteri e aerei, compresi i bombardieri strategici, hanno sorvolato a bassa quota la piazza.
Impressionante il passaggio dei giganteschi missili intercontinentali Topol e Iskander e il sorvolo di caccia e bombardieri supersonici. ”
MOSCA – in questo momento

Non sono estratti di qualche romanzo, ma di comunicati dal sito www.ansa.it. Notizie sul mondo, ora.

Mi pongo e pongo a voi, cari amici, questa domanda:

La Pace è un’illusione percepita da chi vive in pochi fortunati luoghi del mondo, oppure è un lusso di chi vive in pochi fortunati luoghi del mondo?

Il vostro affezionato
Davide Currò
www.davidecurro.it

“Ti dico IO acchì devi votare!”

Forse stai pensando chi votare nei prossimi giorni.

Chi ti promette un lavoro,
chi ti promette una casa,
chi ti assicura che ti sistemerà figli, genero, cugino e nipote,
chi ti fa capire che esiste una “strada più breve” per ottenere qualcosa,
sta solo cercando di FOTTERTI il futuro.

Chi ti dice che si può chiudere un occhio, alle volte anche due.
Costui vuole solo che tu sia cieco. Possibilmente anche sordo e muto.
Apri gli occhi. Aprili bene.

Per chi ti dice: “Ti dico IO acchì devi votare!”
Esiste solo una risposta coraggiosa, autentica, democratica: “Vai a ….. !”

affezionatamente,
Davide Currò

La Costituzione della Repubblica Italiana
PRINCIPI FONDAMENTALI
Art. 1.
L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 2.
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri
inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3.
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. É compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.