Archivi categoria: vita scolastica

Notizia inaspettata…!!!

Marco Mordini e un'autoambulanza sullo sfondoIncredibile ma vero!!! Oggi 7 Giugno 2005 pressapoco durante la terza ora di lezione è passata una circolare per tutte le classi del Calvino in cui il preside decretava la chiusura anticipata della scuola. Per tutto l’istituto si è subito levato un boato di gioia! Nello stesso tempo però studenti e rappresentanti d’Istituto si sono fiondati dal preside, Marco Parma, per chiedere qualche chiarimento riguardo questa “notizia inaspettata”.
Il preside incredulo ha commentato: “…non mi sarei mai aspettato una reazione simile, pensavo di farvi un favore…“.
In realtà dopo un primo momento di gioia, gli studenti avendo ormai capito che domani non potranno andare a scuola per festeggiare l’atteso “ultimo giorno” con compagni e professori, si sono rattristati molto e alcuni piangendo hanno accettato questa “iniziativa dell’ultima ora”.
Un’eccezione è stata fatta per gli studenti che nella giornata di domani avevano concordato con i professori le ultimissime interrogazioni o recuperi vari, infatti questi potranno recarsi in Istituto per svolgere le prove precedentemente fissate. A questi compagni porgo le mie più sentite condoglianze…

Marco Mordini, quinta A Liceo Scientifico

Gli studenti chiedono spiegazioni al Preside. Foto di Marco Mordini
Gli studenti chiedono spiegazioni al preside…

Al suono della campanella (13:15) gli studenti si fiondano fuori da scuola. Foto di Marco Mordini
Al suono della campanella (13:15) gli studenti si fiondano fuori da scuola…

Le aule desolatamente vuote. Foto di Marco Mordini
Le aule desolatamente vuote…

Assemblea d’Istituto

Marco Mordini e un'autoambulanza sullo sfondoDopo l’interessante “lezione sulle cellule staminali“, il 6 Giugno dalle ore 10 alle ore 12.30, il Calvino ha vissuto un altro momento culturale durante un’assemblea richiesta dai rappresentanti d’istituto dello Scientifico (Maria Elena Scarpa e Eleonora Aiello) e dell’Istituto Tecnico (Giuliano Torquati e Andrea Beretta) per discutere sul referendum abrogativo per il quale saremo chiamati a votare il 12 e 13 Giugno.
Al dibattito hanno partecipato le classi del triennio di Liceo e ITC e inoltre sono state invitate due personalità politiche con posizioni totalmente opposte sull’argomento: Lorenzo Lipparini (Radicali) per il SI e, Alessandro Degliocchi (comitato Scienza e Vita) per il NO.
Durante l’assemblea, condotta da Maria Elena Scarpa e Eleonora Aiello, sono stati illustrati i quattro quesiti del referendum, commentati in modo differente dai due ospiti.
Al termine è stato dato spazio a domande e interventi di alunni e professori.

Marco Mordini, quinta A Liceo Scientifico.

Da sinistra: Lorenzo Lipparini, Eleonora Aiello, Maria Elena Scarpa, Alessandro Degliocchi, durante il dibattito. Foto di Marco Mordini
Da sinistra: Lorenzo Lipparini, Eleonora Aiello, Maria Elena Scarpa, Alessandro Degliocchi, durante il dibattito.

Un Intervallo senza panino…

Marco Mordini e un'autoambulanza sullo sfondoCome tutte le mattine, anche oggi al termine della prima ora mi sono fiondato al bar per il panino quotidiano ma, inaspettatamente, mi sono sentito rispondere da Marcello e Alessandro: “Caro Mordi oggi niente panozzo!” Come? perchè?

Ebbene si, ieri 31 Maggio, il Calvino è stato senza corrente elettrica dalle ore 12 fino alle ore 15 circa a causa di un “blackout” della centralina dell’Istituto.
I due barman mi hanno spiegato che il freezer del bar deve stare ad una temperatura di circa -20° ma, a causa dell’inconveniente, la temperatura è scesa molto vicino allo 0! In questo modo molte prelibatezze (surgelati, brioches, alcuni salumi) si sono deteriorate, le poche sopravvissute invece sono state trasferite in altro loco.
Conclusione: oggi niente cibo!
Durante gli intervalli di Liceo e ITC il bar ha quindi vissuto in un’atmosfera quasi spettrale se non per qualche affezionato del caffè o della gazzetta… Per fortuna ci sono i distributori automatici…
Alessandro, appena tornato dalle sue vacanze in Messico, ha commentato: “oltre il danno, la beffa!”.
Il noto filosofo Feuerbach diceva: “l’uomo rispecchia ciò che mangia” (teoria degli alimenti).
Quindi non ce ne vogliano i professori se oggi, 1 Giugno, non abbiamo reso molto durante le lezioni.

Marco Mordini, quinta A Liceo Scientifico

La vetrina dei panini del bar della scuola di Rozzano desolatamente vuota dopo il blackout. Foto di Marco Mordini
La vetrina dei panini del bar della scuola di Rozzano desolatamente vuota dopo il blackout

Lezione su cellule staminali

Marco Mordini e un'autoambulanza sullo sfondoIl Referendum sulle norme relative alla procreazione assistita si terrà il 12 e il 13 giugno 2005. Lo ha deciso il Governo, durante il Consiglio dei ministri del 7 aprile scorso. L’annuncio è stato dato dal ministro dell’Interno, Giuseppe Pisanu, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

A proposito di questo importantissimo evento l’Istituto Italo Calvino nella giornata di Martedì 31 Maggio ha invitato il Dott. Biondi, medico dell’A.O. S. Raffaele di Milano, per tenere una lezione agli studenti sulle cellule staminali.
L’evento si è svolto nelle prime due ore della mattinata (8.15-10.15) e vi hanno partecipato le classi quarte e quinte di Liceo Scientifico e ITC, è stato altresì bello vedere che alcune classi del biennio si sono unite agli studenti più grandi perchè interessate all’argomento.
La lezione si è svolta in due fasi: nella prima, più didattica, il Dott. Biondi ha spiegato l’argomento con l’aiuto di una presentazione multimediale, nella seconda ha invece ha lasciato spazio alle domande.
Gli studenti hanno seguito con interesse la lezione intervenendo più volte con applausi.
Il Dott. Biondi si è espresso soddisfatto sia per la riuscita dell’evento e la partecipazione studentesca che per i quesiti posti dagli alunni definiti da lui stesso “domande di alto profilo”.

Marco Mordini, quinta A Liceo Scientifico

Un momento della lezione del  dottor Biondi - Fotografia di Marco Mordini
La lezione del dott. Biondi

La Terza E nella terra dei cavalli

Laura parla dell’anfiteatro:
Il monumento che mi ha colpito maggiormente è stato l’anfiteatro. Già dall’esterno ho percepito un senso di imponenza e grandiosità che all’interno, poi, si è sensibilmente amplificato: ero solo una dei 25.000 possibili spettatori, davvero piccola a confronto.
Anfiteatro Romano di Arles
L’anfiteatro

Vista dall'anfiteatro di Arles
Vista dall’Anfiteatro

Il palazzo dei Papi secondo Nicola:
Ciò che più mi ha colpito di questa gita sono state le incredibili dimensioni del palazzo dei Papi, dall’alto del quale ho potuto godere della vista di Avignone e delle mura che la circondano.

Torre del palazzo dei Papi, pensieri di Antonia:
Il monumento che mi ha colpito di più è stata una torre del palazzo dei Papi, dalla quale si poteva osservare uno dei più grandiosi e meravigliosi panorami della Camargue. Può sembrare strano che tra tutto quello che abbiamo visto e visitato mi abbia colpito una torre, ma è stata proprio quella semplicità e tranquillità che hanno suscitato in me una grande emozione.

La natura della Camargue percepita da Daniele:
Mi rende felice il contatto con la natura, mi emoziona sapere che nascosti tra la vegetazione fanno il nido tante varietà di animali quali tassi, volpi e castori. Mi piace ascoltare i rumori della natura e osservare tutti gli esserini che popolano il paesaggio. Ed è straordinario per me sapere che i cavalli bianchi vengano allevati allo stato brado.

Ludovica e il “Café de Nuit”:
Osservando il famoso locale dipinto da Van Gogh si percepiscono le sensazioni che il pittore voleva trasmettere e che rimarranno per sempre intrappolate in quelle pareti gialle e nelle luci che illuminano la notte francese.
Il Café de Nuit di Giorno
Sopra e sotto: Il café de Nuit
Il Café de Nuit di notte

L'acquedotto romano
L’acquedotto Romano

Foto di gruppo della classeFoto di gruppo

Terza E Liceo Scientifico

Attività di Orientamento

Marco Mordini e un'autoambulanza sullo sfondoSabato 21 Maggio dalle 10:15 alle 12:20 è stata organizzata una giornata di orientamento per gli studenti di quarta e quinta Liceo e ITC.
Nell’auditorium del Calvino sono stati ospitati gli ex-studenti laureati o frequentanti le diverse facoltà universitarie in modo da fornire ai maturandi notizie e consigli utili per la scelta futura.
Da “metafisica applicata” a “biologia”, da “lingue” a “economia”, da “architettura” a “scienze politiche”, la varietà delle facoltà ha molto interessato gli studenti che si sono confrontati con i colleghi più grandi che hanno provveduto a consegnare brochure e calendari.
I professori sono stati molto felici di rivedere i loro ex-studenti dopo qualche anno e hanno potuto constatare che tutti hanno proseguito negli studi con costanza e dedizione.
Un ringraziamento particolare da parte di tutti va alla “efficientissima” prof. Tiziana Longhi, organizzatrice dell’evento, che ha rinunciato al suo giorno libero per i suoi studenti.

Marco Mordini, quinta A Liceo Scientifico